La scuola della cucina italiana: corso sui dolci da colazione

Quest’anno ho ricevuto un regalo di Natale in anticipo. Mi hanno regalato un corso di due giorni presso la scuola della cucina italiana.

La scuola della cucina italiana si trova a Milano, a pochi passi dalla stazione di Cadorna.

È un ambiente moderno, con insegnanti preparati e coinvolgenti e con cucine professionali. Già da tempo tra l’altro seguo anche le lezioni online, che non sono niente male.

Argomento del corso a cui ho partecipato: dolci da colazione.

“Così finalmente ci farai dei croissants degni di essere chiamati come tali”, mi hanno detto regalandomi il buono.

Con i croissants non sono mai stata molto afferrata, devo ammetterlo.

I dolci sono la mia grande passione da sempre e durante gli anni trascorsi in Germania mi sono appassionata di torte multistrato con panna ma per i dolci da colazione avevo effettivamente bisogno di un aiuto.

I croissants mi capita ogni tanto di prepararli ma trattandosi di occasioni rare non ho avuto modo di trovare la ricetta perfetta o di poterne ottenere una perfetta.

Il corso è stato davvero molto interessante. Sei ore in totale divise in due giornate.

Abbiamo preparato la pasta sfoglia, l’ impasto per croissants, il pan brioches, i cupcakes, i cookies, il plumcake marmorizzato, la torta di mele, la confettura di mele e zenzero, i pain au chocolat, le piccole veneziane e i croissants.

corso presso la scuola della cucina italiana

piccola veneziana dolce

Le veneziane erano a dir poco fantastiche (oltre che particolarmente fotogeniche) ma non ho ancora avuto modo di provare a rifarle.

Mentre, appena tornata a casa fresca di corso, ho provato a rifare il pan brioche, la pasta sfoglia (anche se mi trovo meglio con la mia ricetta) e i pain au chocolat (ma quanto sono buoni??).

Mi è già stata chiesta la torta di mele che preparerò dopo le feste e poi toccherà a loro, ai croissants.

E il risultato che voglio è questo: un croissant sfogliato e croccante.

croissants. scuola della cucina italiana

croissants. scuola della cucina italiana

A fine corso ogni partecipante ha ricevuto una borsa della cucina italiana, un piccolo omaggio, una copia della rivista e delle tisane.

Per me è stato un regalo bellissimo. Tutto ciò che ha a che fare con il cibo mi rende felice.

E poi, non si smette mai di imparare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *