plumcake al cioccolato

Plumcake al cioccolato per un giorno speciale

PERCHÈ IL PRIMO GIORNO DI LICEO NON SI SCORDA MAI

Oggi sveglia alle sei e trenta, dopo una nottata abbastanza insonne.

L’inizio della scuola mette sempre un po’ di agitazione.

Il passaggio poi dalle scuole medie alle scuole superiori è senza dubbio un bel salto ed è normale essere agitati fino al suonare di quella campanella che segna il nuovo inizio.

I dubbi. Perchè chissà se si è fatta la scelta giusta.

Le mille domande. Perchè chi lo sa come sarà e chi ci sarà con noi in questa nuova avventura.

Il passare dalla scuola media in paese al liceo in città.

L’andare a scuola in treno.

Il non sentirsi più bambini.

Ho dormito dai miei per poter accompagnare mia nipote a scuola nel suo primo giorno di superiori e appena si è svegliata le ho chiesto: “Cami ti ho preparato il plumcake al cioccolato, te ne taglio un pezzo?”.

“Non ho fame, non riesco a mangiare niente”.

L’ansia, l’agitazione, la tensione.  Ma anche la curiosità e la voglia di ricominciare a vivere la scuola, dopo l’ultimo anno chiusi in casa.

Credo di non aver mai visto così tante facce contente come oggi per l’inizio della scuola.

Alla fine il mio plumcake al cioccolato l’ha mangiato dopo pranzo, dato che passata la tensione si è rilassata ed è tornata a casa con una gran fame.

Oltre ad un grande entusiasmo.

Quanto tempo è passato da quando ho iniziato io le superiori?

Questi venticinque anni (o forse ventisei? ho perso il conto) sono volati. Non ci avevo mai pensato.

Mentre osservavo mia nipote varcare la soglia del liceo artistico, orgogliosa della sua passione per il disegno, mi è tornato alla mente quando ero stata io a entrare per la prima volta al liceo classico, orgogliosa della mia passione per la scrittura e la letteratura.

Sono sempre stata sicura della mia scelta e sapevo esattamente cosa volevo.

Alla sua età trascorrevo le stesse ore che lei oggi dedica al disegno a scrivere e leggere.

Peccato però non aver fatto i conti con tutta una serie di circostanze a volte puramente casuali che mi avrebbero portata a fare scelte diverse.

Come vorrei potermi sedere di nuovo sui banchi del liceo.

Questa mattina mi sono chiesta dove fossero finiti in tutti questi anni il mio amore per la scrittura e per la letteratura.

Perchè li ho lasciati perdere e perchè non ci ho dedicato anima e corpo.

Non ho una risposta al perchè io abbia deciso di iscrivermi prima a filosofia per capire dopo un anno che non faceva per me.

Per poi ritentarci con un’altra facoltà che ho portato a termine ma che, a ben vedere, non ha apportato alcun beneficio alla mia esistenza.

Oggi mi dedico alla cucina che amo profondamente eppure sento mancare una parte di me e questa mattina mi è sembrato di intravederla.

Auguro alla Cami di continuare a coltivare le sue passioni e di scoprirne di nuove.

Che i suoi sogni possano diventare realtà.

Di essere forte e di non farsi abbattere più del dovuto nei momenti bui.

Di non smettere mai di avere fiducia nel futuro.

Ed è un po’ ciò che auguro a tutti.

Ah giusto, dimenticavo. Sono qui per parlare del dolce col cuore cremoso.

ripieno con crema al cioccolato
ripieno con crema al cioccolato

Per preparare il mio plumcake al cioccolato ti occorrono:

  • 230 gr di farina di farro
  • 20 gr di farina di cocco
  • 30 gr di cacao amaro
  • 120 gr di zucchero
  • 1 uovo
  • una bustina di zucchero per dolci
  • 80 ml di olio di semi di girasole
  • 5 cucchiaini di caffè
  • 50 ml di latte o bevanda vegetale
  • crema al cioccolato

Per prima cosa versa uno strato abbondante della crema al cioccolato che preferisci su un foglio di carta da forno (tieni conto delle dimensioni dello stampo) e riponilo in freezer.

Prepara con la moka il caffè.

Unisci il latte al caffè.

Lavora l’uovo con lo zucchero con uno sbattitore elettrico sino a dargli un aspetto spumoso.

Aggiungi ora l’olio e il caffè e infine le farine, il cacao e il lievito.

Amalgama bene gli ingredienti.

Versa metà impasto nella teglia per plumcake, inserisci la crema di cioccolato togliendola direttamente dal freezer, copri con il rimanente impasto e inforna a 180° per circa 40 minuti.

Appena sfornato puoi decorarlo con delle gocce o scaglie di cioccolato fondente.

Lascialo raffreddare e poi gustalo assieme a una tazza di caffè per un risveglio perfetto.

plumcake al cioccolato
plumcake al cioccolato

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!