oreo cake ovvero una torta tutta speciale

O meglio oreo cheesecake, la mia versione

Conoscete gli Oreo giusto? Sono quei biscotti dolcissimi neri come il carbone farciti con crema alla vaniglia. Non contengono nè latte nè derivati e va bene, sono tutto tranne che sani. Però ecco che ogni tanto uno strappo alla regola si può anche fare e da giorni mi ronzava per la testa l’idea di preparare una torta con questi biscotti.

Pensato e fatto.

Ormai la ricetta che seguo per la cheesecake è sempre la stessa, che trovate qui.

La cheesecake è un dolce un po’ particolare, ho provato svariate ricette con molti tentativi non andati a buon fine finchè non mi sono affezionata a questa e vi assicuro che se la seguite non potrete poi dire che non è uscita. La ricetta non richiede cottura e si presta bene per tutta una serie infinita di combinazioni.

 

Ecco dunque cosa vi occorre:

Per la base:

  • due confezioni di oreo da 154 gr
  • 2 cucchiai di margarina vegetale
  • 1 cucchiaio scarso (eventualmente) di latte (io ho usato quello di soia)

Aprite gli oreo e mettete da parte la crema che hanno al loro interno.

Sbriciolate i biscotti e mescolateli con la margarina a temperatura ambiente. Se fosse necessario potete aggiungere un cucchiaio scarso di latte. Stendete la base all’interno di una teglia rettangolare (la mia è regolabile e ho usato una grandezza di circa 20 x 12 cm) cercando di livellarla aiutandovi con un cucchiaio o spatola.

Mettete in frigorifero.

Per la parte cremosa:

  • due lattine di latte di cocco
  • crema degli oreo
  • quattro cucchiai di yogurt alla vaniglia (io ho usato quello di soia)
  • 50 gr circa di zucchero integrale di canna
  • tre buste di addensante per panna

Il latte di cocco deve essere freddo, ne abbiamo già parlato altre volte. Solo così quando aprite la lattina potrete recuperare la parte che si è addensata ed eliminare (o utilizzare per altro) la parte liquida.

Dunque recuperate la parte densa delle due lattine di latte di cocco, aggiungete la crema dei biscotti e lo zucchero. Frullate qualche secondo in modo che non ci siano grumi. Assaggiate e valutate se per voi è abbastanza dolce. Nel caso potete aggiungere ancora un pizzico di zucchero o di agave.

Aggiungete due bustine di addensante e con una frusta elettrica montate la crema per qualche minuto alla massima potenza. Versate metà quantità sulla base. Ora unite alla crema rimanente lo yogurt e l’altra busta di addensante e montate ancora. In questo modo otterrete una leggera gradazione di colore.

Non preoccupatevi se la crema vi sembra ancora morbida perchè si addenserà.

Versate sulla torta il resto della crema e lasciate riposare in frigorifero almeno una mezza giornata.

Tagliate a quadrati, decorate a piacere e conservate in frigorifero.

 

vegan oreo cheesecake

 

 

3 commenti su “oreo cake ovvero una torta tutta speciale”

  1. Ciao! È da quando ho letto la tua ricetta che non vedo l’ora arrivi il mio compleanno per prepararla! Saresti così gentile da dirmi che tipo di addensante per panna hai usato?! E 3 buste di quanti grammi? Grazie mille

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *