Cammelli di pasta sfoglia, il dolce dell’epifania

I cammelli di pasta sfoglia sono un dolce tipico della zona di Varese per la festa dell’epifania.

Che si tratti di un dolce tipico del Varesotto l’ho scoperto solo ieri sera.

Da queste parti (Varese appunto) nel periodo dell’anno che va da subito dopo Natale all’epifania nei panifici, nelle pasticcerie e nei supermercati è tipico trovare i cammelli di pasta sfoglia e non mi sono mai posta il problema che potesse trattarsi di un dolce non diffuso in tutta Italia.

Apparte questi dieci giorni, nel resto dell’anno di cammelli neanche l’ombra.

A casa mia i cammelli il giorno dell’epifania non sono mai mancati e da piccola aspettavo con ansia più loro della tipica calza.

Non li ho mai preparati perchè non avevo mai fatto la sfoglia.

Chi mi segue su Instagram saprà che da un po’ di mesi a questa parte la pasta sfoglia è diventata una mia grande passione dopo che, tra varie titubanze, ho deciso di cimentarmi nella sua preparazione. E devo ringraziare la bravissima Giulia che mi ha suggerito la ricetta perfetta.

Per fare la pasta sfoglia ci vuole un po’ di pazienza perchè non è di certo tra le preparazioni più immediate ma la soddisfazione finale è a mio avviso inappagabile.

Dunque quest’anno sì, i cammelli sono opera mia a partire dalla pasta sfoglia.

E vi dirò di più, ho preparato sia una sfoglia con la farina di farro che una sfoglia con la farina 00. Se qualcuno vi dovesse dire che la pasta sfoglia preparata con la sola farina di farro non viene beh, non credetegli.

Basta vedere le pizzette che ho fatto qualche settimana fa.

Detto questo, su quale sia l’origine di questo dolce del Varesotto non è dato sapersi. Ho cercato qualche informazione qua e là, sia online che chiedendo a parenti e conoscenti ma ci sono tante ipotesi e nulla di certo. Sembrerebbe che la forma derivi dalla cavalcatura dei Re Magi.

Comunque si tratta di un dolce semplicissimo: pasta sfoglia, dunque farina, acqua, sale e burro (che può essere sostituito dalla margarina eventualmente) e una spolverata di zucchero sulla superficie prima di essere infornati.

Nelle vetrine in questi giorni ho visto che i cammelli vengono proposti anche ricoperti di mele, oppure ripieni di crema o marmellata.

Dunque, vi ho fatto venire voglia di provarli?

cammelli di pasta sfoglia

cammelli di pasta sfoglia

cammelli di pasta sfoglia

cammelli di pasta sfoglia

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *