cibi strani in Giappone
FOOD

Il Giappone e i suoi cibi strani, parte prima

ovvero racconto culinario nipponico

Il Giappone è senza dubbio una fonte inesauribile di ispirazione. Ci sono stata tre volte e già penso a quando sarà la quarta (anche se in questo momento a viaggiare non posso proprio pensare). È talmente particolare, così diverso dall’Europa (e dal resto del mondo oserei dire) che o te ne innamori o dici bene, visto una volta mi basta e non ci torno più (succede veramente??).

Ho già parlato di Osaka, Nara, Kyoto, Tokyo ma mi sono resa conto di non aver mai raccontato dei cibi strani che ho visto.

Perchè sì, di cose strane se ne vedono tante ma l’aspetto culinario è quello che mi interessa di più.

E in Giappone di cibi che lasciano a bocca aperta ce ne sono molti.

La dieta giapponese dicono essere una delle migliori al mondo. Basata su riso, pesce, verdure. Ingredienti freschi e il tutto in piccole porzioni. Pochi latticini, poco pane. Tè verde, miso e molti alimenti che noi definiamo super food.

Eppure in giro si vedono cibi che sembrano stonare con quella dieta così sana ed equilibrata.

Ovunque ti giri c’è cibo e la domanda sorge spontanea: ma come fanno in Giappone ad essere così magri?

Iniziamo da uno street food che sta spopolando.

Il cheese dog. Formaggio che può essere impanato addirittura nelle patatine, con tanto di ketchup e maio. Che dire…aiuto!!! Da mangiare una volta ogni tanto.

cibi strani in Giappone

E il Melon pan ripieno di gelato al matcha? Dovrebbe essere una sorta di merenda che però ti riempie fino al giorno dopo

cibi strani in Giappone

E invece cosa pensare della melanzana da passeggio? Strana a vedersi ma particolarmente buona. Amano mettere sullo stecco anche i cetrioli e l’ananas comunque. Direi che non si può non premiare l’originalità

cibi strani in Giappone

E poi ci sono i loro amati Takoyaki.  Street food per eccellenza. Non li ho assaggiati ma giapponesi e turisti sembrano impazzire per queste specie di polpette con all’interno il polpo. Servite con salsa varie e alghe. Da mangiare rigorosamente bollenti.

cibi strani in Giappone

Poi mi è capitato di vedere queste pietanze leggerine leggerine ad una bancarella alle undici del mattino. Credo siano noodles con frittata, uovo e alghe. Può essere?

cibi strani in Giappone

Sorvoliamo poi sulla coca cola trasparente, kit kat ai gusti più disparati, anguilla in tutte le salse, caramelle al daikon, gelato al pesce, montagne di patate e via dicendo.

A sorprendermi, oltre agli onigiri in versione xxl trovati a una bancarella coreana ad Asakusa, è stato l’uso del tofu in mille sfaccetature diverse.

Io non amo il tofu però mi è capitato di assaggiare la steak di tofu, il tofu fritto, la pizza di tofu e devo dire che non erano niente male. Ok, non tra i miei piatti preferiti ma sono stata contenta di averli provati.

Ho trovato invece disgustosi sia il natto che lo yuba. E in particolare più lo yuba che il natto. Sarà che l’ho mangiato il giorno dopo una sera un po’ di bagordi e forse sarebbe stato più indicato un piatto di patatine, sarà che non è proprio il mio genere di piatto, resta il fatto che il mio voto allo yuba è pari a zero.

cibi strani in Giappone

E per finire questa prima parte ecco lui, un micio di riso, tipo galletta per intenderci. Passando davanti a un piccolo negozietto sono rimasta incuriosita dalla sua vetrina piena di mici colorati e non ho resistito. L’avevo chiesto con ripieno al cioccolato ma una volta addentato mi sono accorta di aver ricevuto quello ripieno di crema di soia.

Voto: più bello a vedersi che a mangiarsi.

cibi strani in Giappone

All’appello mancano ancora okonomiyaki, snack di alghe, pizza di patate, ramen, tempura ma ne parleremo la prossima volta!

Lascia un commento

La tua mail non verrà pubblicata

Ti potrebbero interessare anche

Most Popular

error: Content is protected !!