CHI SONO

Mi chiamo Ursula e sono nata il 17 aprile del 1981 a Varese, in piena  notte e di venerdì.

Da grande avrei voluto fare la maestra, poi l’astronauta, l’attrice, l’avvocato, la giornalista. Mi sono diplomata al liceo classico per darmi in seguito al filosofeggiare con una breve parentesi in quel di Bologna.

Di filosofia in realtà non ci ho mai capito molto così alla fine mi sono laureata in Scienze dei servizi giuridici per diventare cosa a distanza di anni ancora non l’ho capito.

Ho lavorato per dieci lunghi anni presso un punto vendita Autogrill prima come addetta alle vendite, poi come responsabile fino al 2010 quando ho chiesto undici mesi di aspettativa dal lavoro e mi sono trasferita in Germania. Dovevo restarci qualche mese e sono rimasta nove anni.

Per me che non sono mai stata portata per le lingue e per me che sono sempre stata piuttosto (estremamente) abitudinaria, trasferirmi all’estero è stata una scelta che ha stravolto la mia vita e il mio modo di vedere e affrontare le cose.

Mi occupo di gestione di ristoranti, dunque tecnicamente sono una ristoratrice. Ho comunque lavorato per diverso tempo in cucina ma nello specifico le mie competenze riguardano la gestione dell’attività ristorativa in tutti i suoi aspetti. Ecco, alla fine da grande sono diventata questo.

Tengo anche corsi di cucina e i miei punti di forza sono la preparazione di dolci e brunch.

Amo il sole e il caldo. Ho una dipendenza verso il tahin, il miso, il burro di arachidi, le patate, l’uva e lo sport.

Adoro fare la spesa e l’aperitivo, da me sempre il mio momento preferito della giornata.

Sono una lettrice instancabile di thriller e devo avere sempre con me il burro di cacao.

Sono un’eterna sognatrice, perennemente con la testa tra le nuvole ma al tempo stesso molto determinata quando voglio qualcosa.

In questo spazio racconto me, attraverso le mie ricette sempre semplici, veloce e poco costose, i miei viaggi e le mie esperienze.

Non mi resta che augurarvi buona lettura e ringraziarvi per essere passati da queste parti.